Paypal trattiene le commissioni anche se facciamo il reso.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Copertina articoli

Con una mail Paypal avvisa del cambio delle Condizioni d’uso in merito alla politica dei resi a partire dal 5 marzo 2020.

Come si legge nella pagina ufficiale la sezione 3.4 (Rimborsi sulle transazioni commerciali) dell’Allegato 1 (Tabella delle tariffe) è stata modificata.

Cosa Cambia

Dall’entrata in vigore delle nuove condizioni PayPal non restituirà più le commissioni per l’incasso quando viene fatto un reso. Una politica che adottano anche altri circuiti, ma sicuramente per tutti gli e-commerce che effettuano molti resi dovrà essere presa in considerazione perché sarà un costo a carico del negozio che si andrà ad aggiungere a quello delle spedizioni.

Facciamo un esempio

Mario compra una maglietta su un sito e-commerce. La paga scegliendo PayPal come strumento di pagamento e all’ecommerce viene applicata una tariffa di 1 euro da PayPal.

Mario ci ripensa e fa il reso. L’ecommerce rimborserà a Mario l’importo come sempre tramite Paypal ma non gli verranno stornate le commissioni di pagamento che rimarranno a carico dell’ecommerce.

Conclusioni

In questo scenario PayPal, che già era uno strumento di pagamento con commissioni molto alte, rischia di diventare ancora più oneroso per tutti quegli e-commerce che effettuano molti resi.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Federico Aggio

Federico Aggio

Sono consulente di (Digital) Marketing e Founder @Link ITB. Sono ossessionato dall'ottimizzazione e il mio lavoro è la mia passione! Se vuoi parlarmi di un progetto fissiamo un appuntamento!

CONTATTI

Vuoi lavorare con noi?

Via Guglielmo Marconi, 171
00042, Anzio (RM)

Tel. 06 9811 6079
Email. [email protected]

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi tutti gli articoli e le news di settore direttamente nella tua email