Aggiornare il logo: quando e come farlo!

Logo-redesign

Il mio logo è da aggiornare? Arriva sempre il momento in cui, dopo anni passati ad utilizzare lo stesso logo, ci si domanda se sia o meno il momento di dare una svecchiata ad un marchio o brand aziendale che ormai ha fatto il suo corso. Spesso però si cade vittima delle mode e si rischia di rimettere mano ad un lavoro che non era poi così male. Ecco allora come capire se è arrivato l’ora di un rebranding.

1. Il logo è vecchio.

La cosa che sicuramente risulta più semplice da fare è un’analisi del proprio logo in relazione ad altri brand più noti, cercando di intuire se il proprio è ormai vecchio. Bisogna tuttavia tenere a mente che un marchio non deve essere obbligatoriamente al passo con le mode, dato che spesso queste sono passeggere.

Aggiornare il logo: quando e come farlo! 1

Un esempio tra tutti è la famosa Apple: tutti abbiamo bene in mente la mela morsa, ma non tutti sanno che nel lontano ’76 il marchio era ben diverso.

2. Diversi valori.

Se la tua azienda ha subito un cambiamento evidente dei propri valori o dei servizi offerti sorge quasi spontaneo un cambio di logo che rispecchi maggiormente il brand attuale. Attenzione però: se le modifiche in questione sono inezie un rebranding potrebbe confondere il cliente.

Aggiornare il logo: quando e come farlo! 2

Amazon è ormai il caposaldo tra gli e-commerce, ma alla sua nascita il suo catalogo non era ricco come quello attuale, ma si limitava alla vendita di libri.

3. Nuovi clienti.

Il vostro target è cambiato? Quando avete aperto la vostra azienda la vostra clientela era composta da giovanissimi, ma ora l’età media si è alzata? O volete semplicemente riferirvi ad un pubblico diverso per scelta personale? Bene, se il vostro logo non funziona è ora di cambiare rotta e indossare una veste più adeguata alla clientela a cui volete comunicare.

Aggiornare il logo: quando e come farlo! 3

Badoo, famoso social network di incontri online, ha recentemente aggiornato il suo logo, per meglio definire la propria identità.

Una volta capito se il tuo brand ha davvero bisogno di una svecchiata è ora di capire cosa e come fare.


Rebranding o Restyling?

La differenza è netta e può cambiare totalmente il risultato: se da una parte il rebranding è un rinnovo totale del logo, il restyling è un semplice un’aggiornamento grafico.

Non sempre, infatti, ci sarà bisogno di un cambio totale del marchio, anche perché spesso e volentieri i clienti sono affezionati ad un’immagine che riconoscono ed hanno imparato a collegare al tuo brand da anni.

Tutti i casi osservati precedentemente sono dei rebranding, in cui il logo dei brand veniva completamente stravolto e reinventato. Apple, Amazon e Badoo non hanno semplicemente svecchiato la propria immagine, ma hanno cambiato il proprio modo di comunicare, tramite una grafica più fresca e immediata. 

Se pensi ad un rebranding devi essere pronto però ad una serie di eventuali problematiche, tra cui la riconoscibilità del tuo brand. Prima di addentrarti in questo campo ti consigliamo dunque di tenere conto di un più semplice restyling.

Mastercard, Google ed Ebay sono solo alcuni dei moltissimi brand che hanno rinnovato il proprio logo aggiornandolo con una grafica più attuale, svecchiando un’immagine ma mantenendone i valori. La tendenza attuale che pian piano tutti stanno seguendo è quella di tendere al minimal, all’essenziale.

Anche in questo caso però è bene fare una precisazione: non aggiornare il tuo logo in base alle mode, o ti ritroverai a dover cambiare logo praticamente ogni anno, confondendo i tuoi clienti, senza mai creare un’immagine forte e ben riconoscibile.


In conclusione, che si tratti di rebranding o refresh, pensa bene prima di aggiornare il tuo logo. L’importante è sempre tenere a mente chi sei, cosa e a chi vuoi comunicare. Ah, e ricorda che un marchio non vive senza una buona immagine coordinata!

Fabiano Bortolami

Fabiano Bortolami

Visual e Multimedia Designer. Mi occupo di Branding, UI/UX, Web Design e Motion. La mia più grande passione? Il cinema!

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi tutti gli articoli e le news di settore direttamente nella tua email.