Campaign Budget Optimization (CBO): da settembre Facebook non ci dà scelta.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
facebook-cbo

Chiunque si occupa di advertising online avrà già visto questa opzione al momento della creazione di una nuova inserzione. Ormai è passato un anno da quando Facebook ha introdotto la CBO (Campaign Budget Optimization) ovvero l’ottimizzazione del budget a livello di campagna; la vera novità del 2019 è che da settembre questa non sarà più un’opzione ma un’impostazione predefinita al momento della creazione dell’inserzione.

Tried Campaign Budget Optimization (CBO) yet?

Tried Campaign Budget Optimization (CBO) yet? We've seen advertisers across verticals use CBO to achieve lower costs, more consistent delivery, and simplified campaign management. Learn more: https://www.facebook.com/business/m/one-sheeters/campaign-budget-optimization

Pubblicato da Facebook Business su Lunedì 4 febbraio 2019

Chi ci guadagna con la CBO

Questa mossa di Facebook va in una direzione: aiutare gli utenti meno esperti che infatti potranno risparmiare tempo e fatica nell’ottimizzazione dei budget, che non saranno più a livello di gruppo di annunci, ma a livello di campagna, semplificando sensibilmente il setup e la continua ottimizzazione dei budget.

Altra considerazione è l’utilizzo professionale della piattaforma che con l’introduzione della CBO toglie un controllo a chi gestisce le campagne. Infatti chi fa Facebook ADS e magari ha strutturato delle campagne per percorsi d’acquisto (o “funnel” per i modaioli) più complessi non gradirà sicuramente di dare alcuni livelli di controllo e ottimizzazione all’algoritmo di Facebook.

Una considerazione che mi è saltata all’occhio è stata: Facebook così fatturerà di più! Infatti unendo i budget a livello di campagna avrà più capacità di spendere l’intero budget senza lasciare soldi non spesi nelle mani degli utenti.

Cosa fare per continuare ad avere il controllo dei budget?

Per continuare ad avere il controllo come lo abbiamo ora sarà necessario creare un gruppo di annunci per ogni campagna. Così, in maniera molto semplice, potremmo ancora gestire il budget e ottimizzarlo per gruppo di annunci. Questo comporterà per account con molte campagne attive una necessità di nominare con estrema cura le campagne per riuscire a tenerle sotto controllo come prima e magari utilizzare i filtri a livello di campagna per avere una visione più simile alla precedente.

Come funziona il Campaign Budget Optimization?

Il funzionamento del CBO è molto semplice come viene mostrato in questa infografica fornita direttamente da Facebook nella sezione business del suo sito https://www.facebook.com/business/m/one-sheeters/campaign-budget-optimization.

Come si vede bene Facebook ci fa il paragone su una campagna gestita con (a destra) e senza (a sinistra) il CBO. Vista in questo modo sembra anche interessante infatti fermo restando il budget di 30 dollari nell’esempio utilizzando l’opzione dell’ottimizzazione del budget a livello di campagna si ottengono più conversioni.

Come vediamo in foto, Facebook ci cede un po’ di controllo dandoci la possibilità di decidere limiti di offerta e limiti di spesa a livello di gruppo di inserzioni, opzione che a mio avviso non risolve i problemi di perdita di controllo nella gestione del budget.

Per concludere

Allo stato attuale noi stiamo effettuando dei test per capire se esiste qualche possibile utilizzo di questa funzionalità, ma già stiamo aggiornando progressivamente tutte le strutture delle nostre campagne in questa direzione anche se in molti casi già utilizzavamo una struttura con un singolo gruppo di annunci.

La spesa pubblicitaria sull’ecosistema di Facebook è in continua crescita, anche dovuto al calo della reach organica delle pagine, quindi gestire bene i budget e ottimizzare le nostre campagne sarà sempre più indispensabile per ottenere risultati nel futuro.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Vuoi parlarne con noi?

Se hai qualsiasi necessità di comunicazione, vuoi avere ulteriori informazioni su questo tema contattaci senza impegno.

Contattaci

Piazza Guglielmo Marconi, 171
00042 – Anzio (RM)

Tel. 06 9811 6079

Email. info@linkitb.it