Tennis, salute e nutrizione

Comincia in questo weekend la Laver Cup, un nuovo grande evento promosso principalmente da Roger Federer e Rafael Nadal, che ricalca la forma della Ryder Cup di golf, contrapponendo in due squadre diverse Europa e resto del mondo. Ne prendiamo spunto per raccontare il nostro rapporto col tennis e con l’idea di vita sana che è legata allo sport.

Link ITB ha girato infatti pochi mesi fa uno spot per la tv americana per il cliente Colavita. Poco prima degli Internazionali di tennis d’Italia a Roma, abbiamo lavorato infatti lavorato insieme a Lesia Tsurenko, tennista ucraina tra le migliori al mondo e testimonial del brand italiano dell’olio.

 

Colavita e il benessere

Colavita è da sempre un’azienda attenta al benessere e per questo ha scelto di associare il proprio marchio ad atleti che rappresentano la bellezza dello sport: il tennis è inoltre un’attività sempre più diffusa, con un richiamo che in Italia ha raggiunto picchi molto alti. Link ITB ha selezionato due location per girare esterni ed interni, a nord di Roma. Tutte le scene in campo sono state girate al Salaria Sport Village, dove la troupe ha seguito e guidato la Tsurenko nel suo allenamento. Lesia si è dimostrata un’ottima attrice: l’atleta ucraina si è distinta per la sua disponibilità e il suo sorriso. Le scene interne sono state girate in una villa a nord di Roma, dove la troupe si è spostata subito dopo aver girato sul campo da tennis: una giornata di riprese intensa ma riuscita perfettamente.

 

 

Sport e food

Lo sport e la nutrizione sono un binomio indissolubile: l’olio extravergine d’oliva Colavita è un prodotto d’eccellenza, che come tutti gli ingredienti base della dieta mediterranea aiuta gli atleti, e non solo loro, ad avere un’alimentazione regolare. Dietro ai successi infatti c’è la fatica, l’allentamento, il talento ma anche una corretta alimentazione. Ed è questo il messaggio che il reparto creativo di Link ITB vuole dare con questo spot.

Lo spot è andato on air durante l’estate sui canali sportivi statunitensi, in occasione delle US Open Series.