Le caratteristiche che il tuo sito web aziendale dovrebbe avere

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
progettazione-sito-web

Spesso mi sento commissionare da molti clienti un sito web aziendale, perché “lo dobbiamo avere, visto che ce l’hanno tutti”. Un sito web Aziendale non è un obbligo ma uno strumento di comunicazione e deve avere determinati requisiti.

Di seguito vi dirò, dal mio punto di vista fondato su centinaia di progetti realizzati e anni di lavoro sul web marketing, le caratteristiche che un sito web aziendale deve avere. Ovviamente questi aspetti sono solo caratteristiche di base e linee guida di un progetto ben fatto, ma ovviamente molto dipende anche dal tipo di azienda e dagli obbiettivi di comunicazione che avete.

Obiettivo del sito web aziendale.

Partiamo dalla base: ogni progetto di marketing deve avere degli obiettivi, questi devono essere il faro delle scelte strategiche che mettiamo in campo. Il sito web e le sue caratteristiche rientrano in questo processo decisionale. Ad esempio realizzare un e-commerce potrebbe essere diverso se abbiamo come obiettivo di vendere online e quindi distaccarci dal negozio fisico o dare informazioni sui nostri prodotti più approfondite. Il primo caso dovrà tenere conto di strategie di ottimizzazione del processo d’acquisto che sono fondamentali se si vuole vendere online, il secondo dovrà porre maggiore attenzione sulla realizzazione di schede prodotto che forniscano informazioni più che esaustive sul prodotto che vendiamo e magari poi portare al contatto per preventivi o maggiori informazioni.

Quindi prima di fare qualsiasi azione dobbiamo fissare bene quali sono gli obiettivi e la strategia che vogliamo adottare.

Obblighi per i siti web

Nella realizzazione di un sito web, spesso non si sa ma ci sono degli obblighi di legge da rispettare. Tralasciando quelle dei settori specifici come la vendita di alcolici che prevede un controllo sull’età prima di poter accedere, ci sono degli obblighi che sono rivolti a quasi tutti i siti web italiani.

Ogni sito web aziendale, anche se usato solo a scopi pubblicitari, ha l’obbligo di mostrare la partita iva in homepage (questa va indicata anche su molti altri documenti).

Ecco il riferimento normativo:

Un altro elemento che deve essere presente in tutti siti è la privacy policy, ovvero un documento dettagliato che descrive come saranno trattati dall’azienda i dati degli utenti raccolti sul sito web.

Qualche anno fa sentivamo parlare di cookie policy e infatti un altro obbligo di legge è quello di indicare le finalità di installazione dei cookie (ad esempio tecnici, di profilazione o statistici) e indicare tutti i soggetti terzi che installano cookie tramite il sito web. Per farvi un esempio, il codice di tracciamento di google analytics che tutti i siti dovrebbero avere è un caso dove un soggetto terzo (Google, in questo caso) installa dei cookie nel browser di chi visita il nostro sito. Sempre relativamente ai cookie, dobbiamo in molti casi mostrare il banner informativo prima di procedere all’attivazione dei cookie.

Non ultimo il caro General Data Protection Regulation, ufficialmente regolamento (UE) n. 2016/679 per gli amici noto come GDPR che tra tutti gli obblighi in capo all’azienda prevede delle operazioni da fare anche sul sito web.

Per chi vende online poi ci sono altri obblighi come il documento dei termini e condizioni.

Non rispettare questi obblighi non è solo un problema di presentazione al cliente ma una vera e propria violazione di leggi e per questo vi consigliamo di affidarvi a professionisti che sappiano di cosa si tratta, anche se questi adempimenti sono materia di avvocati.

Struttura delle pagine del sito web

Una parte fondamentale nella realizzazione di un sito web è la struttura che diamo ai contenuti, questa operazione è fondamentale per fornire agli utenti informazioni chiare che rispondono alle loro esigenze. Per fare questo dobbiamo, conoscere alcuni aspetti fondamentali.

Keyword research

Prima di strutturare un sito dobbiamo conoscere cosa vogliono sapere gli utenti e per farlo dobbiamo realizzare una keyword research, ovvero analizzare come le persone cercano online i nostri prodotti o servizi per poter realizzare dei contenuti che rispondano alle loro esigenze. Questa operazione è fondamentale sia che si facciano attività SEO che non, perché un sito web deve cercare di dare informazioni corrette e pertinenti ai nostri utenti.

Per fare un esempio immaginiamo di avere delle schede prodotto online che hanno come informazione principale il codice prodotto perché noi azienda siamo abituati a lavorare per codice, ma poi ci rendiamo conto che, ad esempio, i nostri potenziali clienti cercano il nostro prodotto con un nome amichevole tipo “scarpe da ginnastica rosse per correre”. Beh per rispondere alle reali necessità del cliente dovremmo ottimizzare la nostra scheda prodotto per come i potenziali clienti la cercano.

Pagine e tassonomie

La struttura di un sito web è fatta di pagine e tassonomie. Per tassonomie si intendono tutti quei contenitori come categorie e tag che spesso vengono utilizzati come capita, ma che invece hanno uno specifico utilizzo. Le categorie servono a dividere (e a volte gerarchizzare) le informazioni sottostanti, ad esempio scarpe da ginnastica, mentre i tag raggruppano i nostri contenuti per caratteristiche simili in modo da avere una pagina archivio che ci restituisce tutte le informazioni che siamo legate ad una specifica caratteristica.

Sempre più spesso, visto anche l’utilizzo che si fa degli hashtag sui social, vedo siti che usano tag a casaccio che creano solo confusione alle persone che navigano.

Contenuti del sito web aziendale

Un sito web aziendale dovrebbe riportare delle informazioni chiare come ad esempio una pagina contatti, una pagina che fa percepire la Unique selling proposition (il motivo per il quale dovrebbero scegliere i nostri prodotti o servizi invece di quelli della concorrenza) e per esempio della case history di lavori già realizzati per far percepire al potenziale cliente il nostro metodo di lavoro.

Design e User experience

Navigare su un sito può essere una piacevole esperienza o un incubo per gli utenti, come ad esempio quando visitiamo un sito lento che per caricare ci mette molto tempo; beh questo non dovrebbe accadere perché la velocità di un sito è un fattore molto importante per l’esperienza utente.

Strumenti di navigazione e menu messi in posti impensabili che rendono quasi impossibile la navigazione all’interno del sito sono da evitare; occorre preferire una struttura più congeniale agli utenti che vogliono scoprire i nostri servizi.

Un altro elemento fondamentale da ormai qualche anno è l’ottimizzazione per i dispositivi mobili come gli smartphone e tablet che sempre più spesso vengono utilizzati per navigare. Questo rende indispensabile prevedere che il nostro sito abbia un layout responsive che si adatti a tutti i device e che fornisca un’esperienza di navigazione e lettura fluida e comoda.

In questa panoramica ho voluto mettere in evidenza gli aspetti fondamentali per la corretta realizzazione di un sito web. Troppo spesso invece vedo aziende che realizzano siti web tanto per affidandosi al famoso cugino non rendendosi conto che un sito realizzato male può farci perdere clienti che, non riuscendo a trovare quello che cercano, passano al prossimo fornitore.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Vuoi parlarne con noi?

Se hai qualsiasi necessità di comunicazione, vuoi avere ulteriori informazioni su questo tema contattaci senza impegno.

Contattaci

Corso del Popolo, 34

00042, Anzio (RM)

 

Tel. 06 9811 6079

Email. info@linkitb.it