Amazon sperimenta in Italia il pagamento a rate

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
amazon-rate

Quello che in altri paesi era già possibile fare sta arrivando anche in Italia: pagare a rate su Amazon. Senza dilungarmi troppo sulle modalità e i requisiti che occorrono per accedere a questo tipo di pagamento vorrei fare alcune riflessioni di natura strategica per il mondo degli acquisti online.

Pagamento rateale per facilitare l’acquisto

Non è un mistero che il grande successo di Amazon sia dovuto all’esperienza utente che, come sicuramente avrai notato, è sempre in continuo miglioramento.

Questo ulteriore tassello, che sicuramente non è una novità nel modo degli e-commerce, mira sempre di più a facilitare l’acquisto e ad aumentare le vendite. Con questa novità il colosso degli acquisti online aggiunge un nuovo strumento di pagamento, che dopo l’introduzione dei buoni (che permettono di scavalcare l’assenza del pagamento alla consegna), arricchisce ancora di più le modalità del Marketplace.

Termini e condizioni dei pagamenti a rate su Amazon

Immediatezza e semplicità

Da quello che si può vedere in questa fase di sperimentazione l’opzione di pagamento a rate sarà immediata e semplice.

Amazon sperimenta in Italia il pagamento a rate 1

Per pagare a rate su Amazon bisogna essere titolare di una carta di credito che non scade durante la rateizzazione e avere uno storico di pagamenti valutato positivamente. Semplice e immediato, se ti compare l’opzione lo puoi fare!

Anche la decisione di non far scegliere il numero di rate, ma proporne un numero già definito a seconda del prodotto, fa sì che l’utente non si distragga durante l’acquisto e come in questo esempio lo mette davanti a un processo decisionale semplice che cerca in tutti i modi di non frenare il suo impulso all’acquisto.

Cosa possiamo fare nella nostra strategia?

Ovviamente l’organizzazione di Amazon non è replicabile, ma cerchiamo di comprendere se anche per noi possessori di un e-commerce può essere utile questa opzione.

Se vendiamo prodotti di basso costo e l’ordine medio è di poche decine di euro di sicuro la possibilità di offrire il pagamento rateale non inciderà molto sull’esperienza utente.

Diverso è il caso di e-commerce che trattano prodotti più costosi: tutti siamo abituati alla possibilità di acquistare un prodotto da diverse migliaia di euro con il pagamento dilazionato.

Come facilmente notiamo in tutti i grandi marchi legati al mondo della tecnologia, i prodotti che hanno un costo elevato riportano sempre una proposta di rateizzazione. Proposta che spesso si riflette anche online, ma in maniera a volte macchinosa e aumentando i passaggi dell’utente.

Riuscire a semplificare questo processo potrebbe essere una mossa vincente per tutti gli acquisti di medio prezzo per aumentare le vendite.

In conclusione

Come per la spedizione gratuita e il reso gratuito, anche questo passaggio demolisce un’altra barriera tra acquisti online e offline spingendo sempre di più la già continua crescita delle transazioni sugli e-commerce. Ogni persona che si occupa di vendite in rete dovrebbe monitorare queste tendenze per riuscire a costruire un progetto di successo.

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Federico Aggio

Federico Aggio

Sono consulente di (Digital) Marketing e Founder @Link ITB. Sono ossessionato dall'ottimizzazione e il mio lavoro è la mia passione! Se vuoi parlarmi di un progetto fissiamo un appuntamento!

CONTATTI

Vuoi lavorare con noi?

Via Guglielmo Marconi, 171
00042, Anzio (RM)

Tel. 06 9811 6079
Email. info@linkitb.it

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi tutti gli articoli e le news di settore direttamente nella tua email